immagine libro




(Cliccare su ogni immagine per ingrandirla)

Indice > Le Scienze sociali > Breve itinerario tra i libri giuridici > Baldi Ubaldi In quartum & quintum [-nonum] Codicis libros commentaria


Baldi Ubaldi In quartum & quintum [-nonum] Codicis libros commentaria
(1576-1577)
Ubaldi, Baldo degli

Baldi Vbaldi Perusini iurisconsulti omnium suae tempestatis celeberrimi, ingenio acutissimi, sensuque profundissimi, In quartum & quintum [-nonum] Codicis libros commentaria, Alexandri Imolen. Andreae Barb. Celsi, Philippique Decij adnotationibus illustrata; necnonc summariis, & indice vno verborum ac rerum locupletissimo vniuersas Digest. Cod. ac Instit. materias complectente, cum Pactorum etiam ac Constituti eiusdem authoris tractatibus, in studiosorum gratiam exornata. Hac postrema editione summo studio ac diligentia ab innumeris erroribus vindicata.
Venetiis, 1576-1577.
3 v., in fol.

Commentari sul Codice, limitati come sempre ai primi 9 libri. Alessandro Tartagna (o Tartagni) da Imola (1424-77), Andrea Barbazza (m. 1480), messinese di nascita, bolognese di scuola e Filippo Decio, milanese (1454-1536), sono maestri della scuola dei commentatori, dai cui scritti sono ricavate postille a Baldo. Digesto e Istituzioni non sono commentati, ma richiamati nei commentari sul Codice per le molte materie in comune.

Indice > Le Scienze sociali > Breve itinerario tra i libri giuridici > Baldi Ubaldi In quartum & quintum [-nonum] Codicis libros commentaria